Cristiano De André

Storia di un impiegato

De André canta De André Tour 2018
Giovedì 6 Dicembre 2018 ore 21:00
organizzazione
  • Ad Arte Spettacoli srl

Cristiano De Andrè porta in tutta Italia il tour ispirato al concept album di Faber Storia di un impiegato riarrangiato in chiave rock nel 50esimo anniversario del ’68.

«Storia di un impiegato è un’opera adatta per capire i sogni di chi credeva in un mondo migliore, di coloro che non si accontentavano di un lavoro qualsiasi solo per sbarcare il lunario. Un disco che anticipa i tempi perché mette in discussione le basi su cui si fonda il potere». Questo il commento dello scrittore Alfredo Franchini.

Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall’immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973. Arrangiare Storia di un impiegato ha significato riportare in auge «i figli della rivoluzione pacifista: l’utopia, l’anarchia, il Sogno, da una parte, il Potere, la paura, l’inabissamento delle qualità individuali a discapito delle esigenze globali, dall’altra».

Cristiano De André e Stefano Melone (alla produzione artistica) hanno dato una nuova vita musicale alle canzoni del disco, «un suono rock-elettronico, calibrato sui momenti psicologici del protagonista della storia, dall’iniziale clima di sfida dettato dall’introduzione sui giorni del Maggio francese sino al fallito attentato e al carcere». La regia dello spettacolo è di Jacopo Spirei, che dà vita, tra proiezioni e ambientazioni di palco, ad un’opera rock.

Canzoni celebri estratte da Storia di un impiegato, da Il bombarolo a Verranno a chiederti del nostro amore, sono affiancate da altri brani di repertorio che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, come La guerra di Piero. Questi brani sono contenuti nei progetti discografici di grande successo De André canta De André – Vol. 1 (2009), De André canta De André – Vol. 2 (2010) e De André canta De André – Vol. 3  (2017).

Sul palco, con De André, i musicisti ormai consolidati Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Stefano Melone.

Ingresso (prevendita esclusa )
Platea, barcaccia e palchi I fila: € 42
I galleria, palchi II fila: € 35
II galleria, palchi III fila: € 25